La scuola come sta andando?

La settimana è iniziata con buoni voti e lezioni interessanti. Sto studiando molto di più che a casa, ma non ci si rende veramente conto delle ore che si passano in biblioteca o nelle residenze sui libri, perché è un modo completamente diverso di studiare: tantissime ricerche, presentazioni, saggi, letture e poco studio sui libri di testo tradizionali. Anche i temi in classe sono molto diversi, ad esempio di economia bisogna scrivere un saggio su una situazione che viene prospettata, descrivendola, analizzandola ed evidenziando possibili cause, conseguenze e modalità di risoluzione del problema; oppure ragionamenti più astratti sulle teorie dell’economia. Un’altra cosa che caratterizza l’IB è il fatto che dobbiamo scrivere molti essays (saggi) per quasi tutte le materie e questo aiuta veramente molto chi vuole proseguire con studi universitari nel Regno Unito, poiché lì le buone università richiedono di scriverne uno a settimana. Ma soprattutto la particolarità è l’attenzione che ogni singolo studente riceve, anche fuori dall’orario scolastico, per rimanere al pari o approfondire. Questa è la differenza tra una scuola normale e un collegio (in particolare se il rapporto professori:studenti è 1:4) è che si vive insieme ai professori, quindi può capitare di incontrare il proprio professore di storia in palestra o mentre fai la lavatrice e chiedergli aiuto per la presentazione o il saggio. Infine è molto molto confortante avere compagni di scuola così preparati sulle varie materie, dunque ci si aiuta moltissimo reciprocamente.

Questa settimana è iniziata bene ma è molto impegnativa, poiché il carico di compiti e di studio è piuttosto alto e in più ho da prepararmi perché sabato e domenica si terrà un Model United Nations (MUN), in cui io dovrò rappresentare e difendere gli interessi del Giappone nella risoluzione del conflitto nel Mare Cinese Meridionale e come potete immaginare non è proprio cultura generale quindi devo fare un po’ di ricerca e scrivere un position paper formale.

Si inizia a parlare di università e le ambizioni di tutti sono molto molto alte ma gli input che riceviamo (da professori, fondatori e altri) ci dicono che possiamo realizzare tutte le nostre ambizioni per l’università che vogliamo, anche le più alte, se ci impegnamo veramente per avere un buon diploma finale, poiché l’IB in sé è molto stimato e in particolare se di un Collegio del Mondo Unito. Ma per questo c’è ancora del tempo e spero che riesca a fare un po’ di chiarezza nella confusione che ho rispetto a questo tema.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...